L’arcipelago Imbriani

In offerta!

14,00 12,60


Nato da famiglia di spirito risorgimentale ma convertito allo stato forte e alla pena di morte. Professore di estetica a Napoli ma inizialmente a digiuno di dialetto. Scrittore prolifico, pensatore polemico, avvezzo alla penna nelle sfide come alla pistola nei duelli. Maestro della Massoneria ed intellettuale di spirito cosmopolita, per il quale un gran testo in lingua italiana era un trionfo per tutte le lingue indo-europee. Critico letterario, riscopritore di Giambattista Basile, etnografo in giubba garibaldina, di Vittorio Imbriani si sa poco, oltre il fatto che abbia una strada dedicata nel quartiere Chiaia a Napoli. Eppure, lo scrittore napoletano ebbe modo di formarsi con i migliori maestri del suo tempo e arrivare a far sue tutte le forme della narrazione, al punto da interpretare direttamente il lettore per chiedergli documenti umani, ovvero spunti narrativi reali in aiuto della sua fantasia autoriale. La biografia dedicatagli da Anna Rita Rossi è al contempo un racconto di identità e di temi, ed attraversa tutti gli esperimenti letterari con cui si confrontò Imbriani, dandogli ampio spazio ‘personale’ in una abbondante antologia, che permette al lettore di avere un’idea compiuta dello scrittore e di approcciarsi alla scoperta delle sue opere. Il testo, inserito nella collana Il merito di Napoli, nata per dare spazio e visibilità a giovani ricercatori, è tratto dalla tesi di laurea di Anna Rita Rossi in Filologia italiana.

Disponibile

COD: 978-88-6950-289-7 Categoria:

Info Aggiuntive

Peso160 g
ISBN

978-88-6950-289-7

Pagine

80

Anno

2018

Formato

15×21

Allestimento

Brossura

Lingua

Italiano

Autore

Rossi Anna Rita